Occupazione abusiva d’immobile: lo Stato deve risarcire il proprietario

Condividi questo articolo

La sentenza del Tribunale di Roma n. 13719/2018, condanna lo Stato e il Ministro dell’Interno a risarcire i danni a una società proprietaria di un immobile che, a causa della perdurante occupazione abusiva degli edifici acquistati, non ha potuto iniziare i lavori.

Secondo il giudice capitolino è compito degli organi di pubblica sicurezza usare la forza quando il privato da solo, nonostante abbia intrapreso le vie legali, non riesca a rientrare nel possesso dell’immobile.

Secondo il Tribunale l’occupazione abusiva non lede solo la proprietà, ma anche l’interesse di tutti i consorziati a una convivenza pacifica e ordinata. La tutela della proprietà e dell’iniziativa privata non sono alternative alla tutela dell’ordine pubblico, ma sono una sua manifestazione. Vero che gli sgomberi nel breve termine possano provocare turbamenti dell’ordine pubblico, ma è altrettanto vero che la tolleranza di occupazioni abusive può dare vita a situazioni di pericolo più gravi nel medio lungo periodo.