SEQUESTRO DI ANIMALI D’AFFEZIONE SE DISTURBANO I VICINI

Una sentenza che farà discutere quella pronunciata dalla Cassazione che prevede il sequestro del cane laddove disturba i vicini.

Il Tribunale del Riesame di Trieste infatti, con apposita ordinanza, ha disposto il sequestro preventivo dei cani di una condomina indagata per i reati di getto pericoloso di cose e disturbo delle occupazioni o del riposo delle persone, previsti e puniti, rispettivamente, dagli art. 674 e 659 Cp.

In sostanza, all’indagata, un donna residente a Trieste, viene contestata l’immissione di rumori molesti e di cattivi odori nel condominio, originati da tre cani detenuti nel cortile, da diversi anni lasciati in pessime condizioni igieniche.