Negoziazione assistita: casa trasferita con gli avvocati, il notaio non serve

Niente notaio per il trasferimento di proprietà di una casa tra due ex coniugi ricorsi alla negoziazione assistita. Bastano gli avvocati. Lo ha deciso il tribunale di Pordenone, con una recentissima sentenza che, rappresenta la prima in Italia, dalla portata “epocale”. Il tribunale ha accolto, infatti, il ricorso dei due legali dell’Aiaf (l’associazione avvocati famiglia e minori), che chiedevano l’autorizzazione alla trascrizione nei registri immobiliari del passaggio di proprietà di una casa nell’ambito della pratica di negoziazione assistita tra due coniugi in fase di separazione.