Riconoscere il cd. phishing

Moltissimi italiani sono vittima del phishing, ossia di una truffa informatica che viaggia via mail con lo scopo di rubare dati personali e credenziali di accesso degli utenti internet. Il 2016 è stato un anno record per le finte mail inviate per ottenere le password dei cittadini che utilizzano spesso il web anche per attività come l’home banking o lo shopping online. E le truffe online si sono aggiornate con nuovi virus: il 2016 è stato l’anno dei ransomware, i “virus del riscatto” che infettano i computer, criptano i dati rendendo quasi impossibile il loro recupero, prendono in ostaggio i file e chiedono agli utenti un riscatto per la loro “liberazione”. Nel corso degli ultimi mesi gli analisti di Kaspersky Lab hanno rilevato tra le aziende un attacco ogni 40 secondi, mentre per gli utenti la frequenza è ogni 10 secondi.