Disdetta dell’affitto per gravi motivi

L’inquilino che vuol recedere dall’affitto per una sopravvenuta giusta casa deve disdirlo immediatamente, senza aspettare troppo tempo.

All’inquilino, la contrario del padrone, è consentito disdire l’affitto anche prima della scadenza purché ricorrano gravi motivi. I gravi motivi – che devono essere oggettivi e sopravvenuti – devono essere comunicati immediatamente, nel momento stesso in cui sono sorti, altrimenti il diritto decade e anche l’affittuario dovrà attendere la naturale scadenza del contratto. È quanto chiarito dalla Cassazione con una sentenza  n. 14623/17 del 13.06.2017.